OMAGGIO A FABRIZIO DE ANDRÉ

Stasera dalle ore 20, all’Isola del Giglio, ci sarà la serata “Isole di Granito” ricca di cinema, musica, teatro e cucina, per ricordare Fabrizio De André, l’immortale cantautore che amava il mare.

Un sublime dialogo tra due isole, l’isola di Granito e l’isola del Giglio, aprirà la proiezione del documentario ‘De André – Storia di un impiegato’, diretto da Roberta Lena e prodotto da Ettore Caretta, Dori Ghezzi e Franco Di Sarro.
A fungere da sfondo sarà l’isola nella quale rivivrà l’immagine del Principe anche attraverso il ricordo intimo del figlio Cristiano, che torna indietro nel tempo con la mente alla casa di Portobello, dove è nato un capolavoro della musica come “Storia di un impiegato”.
La cornice paesaggistica oscilla tra rocce, spiagge, acque limpide e cespugli: una natura in cui musica e voce si uniscono in una danza di saperi, tradizioni, parole taglianti di Fabrizio De André detto “Faber”.
Una serata all’insegna dell’incontro e del dialogo, che permette di sognare, riflettere, ricordare una natura con la quale il cantautore aveva un rapporto privilegiato, mentre era solito passeggiare da solo nelle campagne: “Conosceva tutte le varietà di piante che avevamo in giardino, gli animali sul nostro territorio, era senza dubbio la sua passione, era innamorato della campagna, faceva delle camminate infinite nella Faggeta – afferma l’amico Alberto Santini – E’ sempre stato un solitario, si perdeva nel verde e nei suoi pensieri.”