Intervista a Barbara Fabbroni, Italy Ambassador Awards

La redazione di VentoNuovo è lieta di intervista la scrittrice, giornalista, psicoterapeuta Barbara Fabbroni, in occasione del suo ultimo Premio Speciale Italy Ambassador Awards.

Buongiorno Barbara, ha vinto il “Premio speciale Italy Ambassador Awards Beauty e Spa 2022”. Di cosa si tratta?
“Buongiorno, ho ricevuto questo premio alla Stazione Leopolda da Italia Ambassador Awards che è un’organizzazione che premia più categorie. Gli influencer stati individuati, ad esempio, per vari target di follower; inoltre, c’erano categorie rispetto all’interesse per il travel, per il food o per il fashion. Io appartengo alla categoria Gold perché ho un bacino di utenza di quasi 500 mila follower. Oltre a questo premio ne ho ricevuto uno per il contest che ho fatto per la Toscana. L’evento, dunque, è stato fatto alla Leopolda a Firenze e la cena di gala è stata fatta al teatro del Maggio Fiorentino dove ho ricevuto proprio questo premio per il contest per la Toscana. È stata bellissima la presenza di tanti partner, per esempio oltre alla regione Toscana c’era anche il Veneto, tutti gli hotel luxury e spa assieme a dei premi molto belli. È stato un evento importante sia a livello nazionale che internazionale e si svolgerà anche il prossimo anno.”
Quali erano le categorie, in particolare?
“Food, travel, sostenibilità, beauty, fashion e benessere.”
Da chi era costituita la giuria?
“Il presidente era Maria Grazia Cucinotta. I giurati erano tanti e di grande livello, a seconda delle categorie. C’erano, ad esempio, giornalisti del settore del food o del luxury; per la categoria fashion era presente una stilista e in più stava una D di Max Mara; per il food c’era anche il presidente di Ferrari.”
In base a quali criteri sono stati scelti i vincitori?
“C’era una lista incredibile di criteri. Io personalmente ho fatto tre contest per tre specialità diverse e poi la giuria ha voluto assegnarmi un premio globale. Io ho partecipato solo per Instagram e posso dire che la giuria ha premiato non solo la modalità di comunicare ma anche la capture, cioè l’insieme di come viene comunicato un evento e come viene raccontato un luogo, un hotel piuttosto che un’altra situazione del luxury.”
Quali gli obiettivi del concorso?
“Credo che uno degli obiettivi principali sia stato quello di mettere in evidenza chi sono gli influencer che hanno una modalità comunicativa capace di creare un engagement con il proprio pubblico. Secondo me l’organizzazione ha voluto sottolineare proprio le caratteristiche di alcuni influencer che non si limitano solo a catturare un momento ma lo esprimono e lo comunicano attraverso la capture, la parola e anche con i messaggi.”
Progetti futuri?
“Di progetti ne ho tanti. Fino al 2024 sono sufficientemente impegnata in vari settori, dai social alla scrittura, all’ambito televisivo, giornalistico e della mia libera professione come psicoterapeuta. Una settimana fa ho firmato un progetto molto bello con la mia casa editrice. Insomma, ne ho tanti in porto e non vedo l’ora.”